<![CDATA[FIP]]> Sat, 22 Sep 2018 09:32:09 UTC <![CDATA[Arbitri - Raduno Arbitri serie A. La consegna dei riconoscimenti 2017-18 e dei premi “Mattioli”, “Ardito” e “Martolini” ]]> Il raduno degli arbitri di serie A di Rimini è stata anche l’occasione per consegnare, alla presenza del presidente Giovanni Petrucci, del segretario generale Maurizio Bertea e del commissario straordinario CIA Stefano Tedeschi, i riconoscimenti 2017-18 per il numero di gare arbitrate in serie A, per fine carriera, insieme ai Premi intestati alla memoria di Maurizio Martolini, Ninì Ardito e Gianluca Mattioli.

Eccoli di seguito:

Riconoscimenti per gare arbitrate in serie A
Manuel Mazzoni 200 gare
Maurizio Biggi 300 gare
Evangelista Caiazza 300 gare
Gianluca Calbucci 300 gare
Gianluca Sardella 500 gare
Dino Ena Seghetti 500 gare
Carmelo Paternicò 600 gare

Riconoscimenti per fine carriera
Dino Ena Seghetti, Emanuele Aronne, Nicola Ranaudo ed Evangelista Caiazza

Premi
Premio “Gianluca Mattioli” a Lorenzo Lupelli
Premio “Ninì Ardito” ad Alessandro Teofili
Premio “Martolini” a Saverio Lanzarini

]]>
Sat, 22 Sep 2018 08:20:00 UTC
<![CDATA[Ragazze in Tiro - Le convocate per il raduno di Bologna, appuntamento al 2-3 ottobre ]]> Torna al lavoro “Ragazze in Tiro”, il progetto tecnico della FIP coordinato da Marco Crespi e dedicato al fondamentale del tiro. Il primo appuntamento stagionale è fissato a Bologna dal 2 al 3 ottobre.

Beatrice Del Pero (1999, 1.75, P, B&P Autoricambi Costa Masnaga)
Caterina Gilli (2002, 1.80, G, Meccanica Nova Vigarano M.)
Giulia Ianezic (2000, 1.78, G, Borgo San Rocco Muggia)
Francesca Leonardi (2002, 1.81, G, Reyer Venezia Mestre)
Sara Madera (2000, 1.88, A, Reyer Venezia Mestre)
Ndack Mbengue (2003, 1.84, C, Don Felice Colleoni Trescore)
Giulia Natali (2002, 1.76, P, Meccanica Nova Vigarano M.)
Silvia Nativi (2002, 1.78, P, Meccanica Nova Vigarano M.)
Ilaria Panzera (2002, 1.78, G, Geas Sesto S. Giovanni)
Silvia Pastrello (2001, 1.78, G, Giants Basket Marghera)
Anna Profaiser (2000, 1.80, A, Fanola-Onetech S.M. di Lupari)
Lucia Adele Savatteri (2001, 1.90, C, Passalacqua Ragusa)
Martina Spinelli (2002, 1.84, A-C, B&P Autoricambi Costa Masnaga)
Sara Toffolo (2000, 1.84, A, Giants Basket Marghera)
Valeria Trucco (1999, 1.91, A-C, Pallacanestro Torino)
Costanza Verona (1999, 1.72, P, Geas Sesto S. Giovanni)

Riserve a casa:
Elena Castello (1998, 1.88, A, Pall. Broni ‘93)
Alice Gregori (2000, 1.80, G, Umana Reyer Venezia Mestre)
Meriem Nasraoui (2002, 1.83, C, Elite Basket Roma)

Lo Staff
Capo Progetto: Marco Crespi
Assistente Allenatore: Giovanni Lucchesi, Marco Catalani
Specialista del Tiro: Dimitri Lauwers 
Medico: Roberto Pasquale Barbieri
Massofisioterapista: Davide Pacor
Psicologo: Cristiana Conti
Nutrizionista: Beatrice Dal Degan
Preparatore Fisico: Matteo Panichi
Addetto Stampa: Giancarlo Migliola 
Addetto ai Materiali: Francesco Forestan 
Team Manager: Marco Gatta ]]>
Fri, 21 Sep 2018 14:01:00 UTC
<![CDATA[Consiglio Federale - Consiglio Federale a Roma il 28 settembre ]]> Si terrà a Roma, il prossimo 28 settembre alle ore 14 presso la Sala Giunta del CONI (Foro Italico), il Consiglio Federale della Federazione Italiana Pallacanestro presieduto dal dott. Giovanni Petrucci

Questi i punti all'ordine del giorno:


1. Approvazione verbale riunione 13 luglio 2018

2. Comunicazioni del Presidente

3. Leghe di Società

4. Pratiche legali

5. Regolamenti federali

6. Settori, Comitati, Commissioni e Uffici

7. Delibere amministrative

8. Società sportive

9. Varie ed eventuali ]]>
Fri, 21 Sep 2018 14:00:00 UTC
<![CDATA[Altre notizie - Lunedì 24 settembre a Roma il Seminario USSI-FIP "Il Basket e chi lo racconta" ]]> Si svolgerà a Roma, dalle ore 11:00 fino alle ore 15:00, presso l'Aula Magna del Centro di Preparazione Olimpica "Giulio Onesti" all'Acqua Acetosa, il Seminario "Il Basket e chi lo racconta: le Nazionali e il rapporto con la stampa. Dal cartaceo ai social network", organizzato dall'Unione Stampa Sportiva Italiana e dalla Federazione Italiana Pallacanestro.

Dopo l'apertura del Presidente USSI Luigi Ferrajolo e del Presidente FIP Giovanni Petrucci, seguiranno gli interventi del Capo Ufficio Stampa CONI Danilo Di Tommaso, del CT della Nazionale Romeo Sacchetti e dell'ex CT campione d'Europa Bogdan Tanjevic. Dopo il coffee break il Seminario andrà in chiusura con gli interventi del CT della Nazionale 3X3 campione del mondo Angela Adamoli e dei giornalisti Massimo Barchiesi e Mario Arceri.

Sono ancora aperte le iscrizioni attraverso la piattaforma Sigef che daranno la possibilità ai giornalisti partecipanti di ottenere 4 crediti formativi.
Il link per iscriversi: Clicca qui


Il programma
Roma, 24 settembre 2018
Aula Magna Acqua Acetosa
ore 11:00–15:00

PROGRAMMA DEGLI INTERVENTI
Luigi Ferrajolo – Saluto

Giovanni Petrucci – "La comunicazione nel basket: ieri, oggi, domani"

Danilo Di Tommaso – “Il basket e i Social media"

Romeo Sacchetti – “Da giocatore a Commissario Tecnico della Nazionale. Come cambia la prospettiva, le aspettative, il modo di relazionarsi con i Media”.

Bogdan Tanjevic – “La 'gestione' della Comunicazione in Nazionali con tante personalità di spicco. L’esempio del 1999: l’Italia campione
d’Europa”

ORE 12:30-13:30 Coffee Break

Angela Adamoli –"3X3, dalla strada ai Giochi Olimpici in compagnia dei social"

Massimo Barchiesi – "Come la Nazionale accende la radio..."

Mario Arceri – “Da Meneghin a Datome, come è cambiato il modo di raccontare il basket” ]]>
Thu, 20 Sep 2018 08:41:00 UTC
<![CDATA[Nazionali 3x3 - Youth Olympic Games. Italia con Lettonia, Kazakistan, Kirghistan e Belgio ]]> La FIBA ha reso noti i gironi dei Tornei maschili e femminili di basket 3x3 degli Youth Olympic Games che si terranno a Buenos Aires (Argentina) dal 6 al 18 ottobre. E' la terza volta che le rappresentative under 18 3x3 partecipano agli Youth Youth Olympic Games

40 squadre partecipanti (20 maschili ed altrettante femminili) divisi in otto gironi di cinque squadre ciascuno. L'Italia partecipa al Torneo maschile ed è stata sorteggiata nel girone D con Lettonia, Kazakistan, Kirghistan e Belgio (campione del mondo in carica U18). Le prime due squadre di ogni girone si qualificano ai Quarti

Gli altri gironi del Torneo maschile
Girone A. Cina, Slovenia, Giordania, Turkmenistan, Georgia
Girone B. Ukraina, Andorra, Venezuela, Brasile, Nuova Zelanda
Girone C. Estonia, USA, Mongolia, Russia, Argentina

]]>
Wed, 19 Sep 2018 14:51:00 UTC
<![CDATA[Presidente - "Tuttosport". Intervista al presidente Petrucci ]]> Il punto sulla Qualificazione al Campionato del Mondo, e quindi la Nazionale, l'intregrazione degli atleti, la conferma del ct Meo Sacchetti, la candidatura dell'Italia per ospitare un girone dell'EuroBasket 2021, le televisioni, ma anche i rapporti con la Lega di Serie A e l'impiantistica sportiva, sono alcuni degli argomenti dell'intervista al presidente Giovanni Petrucci pubblicata questa mattina da "Tuttosport".

L'intervista è stata realizzata dall'inviato e responsabile della rubrica basket Piero Guerrini. ]]>
Wed, 19 Sep 2018 07:47:00 UTC
<![CDATA[Lutti - Ci ha lasciati Enrico Trucco, marito di Sandra Palombarini e papà di Valeria. Le condoglianze del presidente Petrucci e della FIP ]]> Non è più con noi Enrico Trucco, marito di Sandra Palombarini, ex consigliere federale, e papà della giovane azzurra Valeria.

Il presidente FIP Giovanni Petrucci, a titolo personale e a nome del Consiglio Federale e del personale FIP, abbraccia con affetto Sandra e Valeria in questo particolare momento esprimendo la propria vicinanza e condividendone il cordoglio. ]]>
Tue, 18 Sep 2018 21:29:00 UTC
<![CDATA[Nazionale A maschile - Azzurri secondi in classifica. Italia-Lituania il 29 novembre e Polonia-Italia il 2 dicembre. Sacchetti: "Ci servivano queste vittorie" ]]> Debrecen. Con un volo mattutino su Roma, la Nazionale ha lasciato l’Ungheria. Il raduno, iniziato il 25 agosto a Pinzolo, si è chiuso con due vittorie importanti sulla via che porta al Mondiale del prossimo anno.

Gli Azzurri, ancora saldamente al secondo posto del Gruppo J, non sono ancora aritmeticamente qualificati per la rassegna iridata del 2019 ma potranno staccare il pass per la Cina già nella prossima finestra, prevista a cavallo tra la fine di novembre e i primi giorni di dicembre.

In testa al raggruppamento J, la Lituania è già certa della partecipazione al Mondiale grazie alla tripla di Kalnietis che ha permesso ai baltici di battere, dopo due overtime, i Paesi Bassi a Vilnius. Proprio la Lituania sarà la prossima avversaria degli Azzurri il 29 novembre in casa. Il 2 dicembre la squadra del CT Sacchetti volerà in Polonia, formazione che ha centrato una pesante vittoria in casa contro la Croazia grazie anche ai 21 punti di Adam Waczynski. Polacchi dunque in piena corsa per il Mondiale e al terzo posto davanti all’Ungheria (stesso bilancio, 4/4, ma con la differenza canestri a sfavore). Ultima del raggruppamento J la Croazia, che dopo aver perso di un punto in casa contro la Lituania, non è riuscita a battere la Polonia a Danzica.

Soddisfatto il CT Meo Sacchetti: “Ci servivano due vittorie per cancellare il brutto ricordo di Groningen e così è stato. Sono state due gare tutt’altro che semplici anche in relazione a tutti gli altri risultati di questa finestra. A Bologna la Polonia ci ha fatto faticare prima di arrendersi nell’ultimo quarto mentre ieri sera a Debrecen in pratica abbiamo dovuto vincere la partita due volte. Siamo molto vicini alla qualificazione ma non abbiamo ancora in tasca i biglietti per la Cina. Ci proveremo nella prossima finestra, quando avremo due match ancora più complessi: la Lituania è squadra di livello superiore mentre la Polonia, che è in una buona posizione di classifica, proverà a sfruttare il fattore casa. Dovremo badare a noi stessi e guadagnarci la matematica sul campo”.

Le curiosità
Contro l’Ungheria è stata la gara numero 166 per Gigi Datome. Il Capitano ha così raggiunto al 17esimo posto all time nella classifica delle presenze Carlo Recalcati, il CT che lo fece esordire in Nazionale A nel 2007.
Career high in Nazionale per Paul Biligha, che con gli 11 punti messi a segno contro l’Ungheria ha ritoccato il precedente: 8.
La partita di Debrecen è stata la numero 900 giocata dalla Nazionale in trasferta dal 1926.


FIBA World Cup 2019 European Qualifiers

La classifica del gruppo J*

Lituania 16 punti (8/8)
Italia 14 (6/2)
Polonia 12 (4/4)
Ungheria 12 (4/4)
Paesi Bassi 11 (3/5)
Croazia 11 (3/5)

*FIBA assegna due punti per la vittoria e uno per la sconfitta


Il calendario del gruppo J

14 settembre 2018
Italia-Polonia 101-82
Croazia-Lituania 83-84
Paesi Bassi-Ungheria 59-74

17 settembre 2018
Ungheria-Italia 63-69
Lituania-Paesi Bassi 95-93 d2ts
Polonia-Croazia 79-74

29 novembre 2018
Italia-Lituania
Paesi Bassi-Polonia
Croazia-Ungheria

2 dicembre 2018
Polonia-Italia
Lituania-Croazia
Ungheria-Paesi Bassi

22 febbraio 2019
Italia-Ungheria
Paesi Bassi-Lituania
Croazia-Polonia

25 febbraio 2019
Lituania-Italia
Polonia-Paesi Bassi
Ungheria-Croazia

La formula delle qualificazioni
Otto gruppi da quattro squadre con la formula del girone all’italiana. Le migliori tre di ogni gruppo si qualificano alla seconda fase, dove verranno inserite in quattro gironi da sei squadre. Le prime tre qualificate di ogni gruppo staccheranno il pass per il Mondiale 2019 (31 agosto/15 settembre). Nella seconda fase non potranno affrontarsi nuovamente le squadre che nella prima fase facevano parte dello stesso girone.

Ufficio Stampa Fip
]]>
Tue, 18 Sep 2018 15:34:00 UTC
<![CDATA[Nazionale A maschile - FIBA World Cup 2019 European Qualifiers. Chiusa la prima finestra del Gruppo J: Lituania al Mondiale. Italia quasi. Croazia ultima ]]> Debrecen. Si chiude il programma della prima finestra della seconda fase di qualificazione al Mondiale 2019. Lituania e Italia sono le uniche squadre ad aver centrato due vittorie. I baltici, con 8 vittorie in 8 partite, da stasera sono matematicamente qualificati per la rassegna iridata del prossimo anno. Gli Azzurri non hanno dalla propria l’aritmetica ma con il secondo posto nel girone sono ad un passo dal traguardo. Una vittoria e una sconfitta per Polonia e Ungheria. Due sconfitte per la Croazia, attualmente all’ultimo posto della graduatoria.

FIBA World Cup 2019 European Qualifiers

La classifica del gruppo J*



Lituania 16 punti (8/8)
Italia 14 (6/2)
Polonia 12 (4/4)
Ungheria 12 (4/4)
Paesi Bassi 11 (3/5)
Croazia 11 (3/5)

*FIBA assegna due punti per la vittoria e uno per la sconfitta


Il calendario del gruppo J

14 settembre 2018
Italia-Polonia 101-82
Croazia-Lituania 83-84
Paesi Bassi-Ungheria 59-74

17 settembre 2018
Ungheria-Italia 63-69
Lituania-Paesi Bassi 95-93 d2ts
Polonia-Croazia 79-74

29 novembre 2018
Italia-Lituania
Paesi Bassi-Polonia
Croazia-Ungheria

2 dicembre 2018
Polonia-Italia
Lituania-Croazia
Ungheria-Paesi Bassi

22 febbraio 2019
Italia-Ungheria
Paesi Bassi-Lituania
Croazia-Polonia

25 febbraio 2019
Lituania-Italia
Polonia-Paesi Bassi
Ungheria-Croazia

La formula delle qualificazioni

Otto gruppi da quattro squadre con la formula del girone all’italiana. Le migliori tre di ogni gruppo si qualificano alla seconda fase, dove verranno inserite in quattro gironi da sei squadre. Le prime tre qualificate di ogni gruppo staccheranno il pass per il Mondiale 2019 (31 agosto/15 settembre). Nella seconda fase non potranno affrontarsi nuovamente le squadre che nella prima fase facevano parte dello stesso girone.
]]>
Mon, 17 Sep 2018 21:10:00 UTC
<![CDATA[Nazionale A maschile - FIBA World Cup 2019 European Qualifiers. Ungheria-Italia 63-69. Sacchetti: "Bravi a reagire. Tenevamo molto a queste due vittorie” ]]> Debrecen. Vittoria doveva essere e vittoria è stata. Gli Azzurri bissano il successo contro la Polonia e sbancano Debrecen battendo l’Ungheria 63-69. Non poteva iniziare in modo migliore la seconda fase delle qualificazioni al Mondiale 2019, ora più vicino ma non ancora matematico.
Il pass per la rassegna iridata potrebbe arrivare però già nella seconda finestra, quella che si giocherà tra novembre (il 29 in casa contro la Lituania, che con due overtime ha avuto ragione dei Paesi Bassi 95-93 qualificandosi aritmeticamente al Mondiale) e dicembre (il 2 in trasferta contro la Polonia).

Così il CT: “Vado controcorrente: mi è piaciuto il modo in cui siamo riusciti a reagire nei momenti di difficoltà. Certe volte alcune gare si vincono in attacco, come a Bologna, e certe altre in difesa, come stasera. Il match poteva finire con uno scarto più ampio ma l’importante è averlo chiuso vincendo. Ci tenevamo molto a tornare a casa con due vittorie e ora ci aspetta la Lituania, che senza nulla togliere a polacchi e ungheresi è di un livello superiore”.

Soddisfatto capitan Datome: “Non sempre le partite vanno come si pensa. L’Ungheria ci ha messo in difficoltà e noi siamo stati bravi a reagire cambiando pelle da venerdì a stasera. Non si può tirare ogni volta con percentuali oltre il 60% e oggi abbiamo sfruttato la difesa. Finora un buon percorso ma da novembre sarà di nuovo un’Italia diversa. Spero proprio di andare in Cina il prossimo anno”.

Il match, con percentuali completamente differenti dal venerdì grasso di Bologna, ha visto gli Azzurri procedere con un ritmo altalenante. Gli ungheresi le hanno provate tutte ma nei momenti peggiori l’Italia ha sempre trovato la giocata salvagente. Una prova corale fatta di sacrificio e grande dedizione, segno di un gruppo unito e con l’unico scopo di riportare la Nazionale al Mondiale dopo 13 anni di assenza.
Nel primo quarto parte forte l’Italia, che si porta immediatamente sul 4-15. Nell’Ungheria lo schema principe è quello di far tirare David Vojvoda, miglior realizzatore magiaro di queste qualificazioni: nei suoi 15 punti (su 28) all’intervallo c’è tutta l’Ungheria, che riesce con una fiammata a portarsi sul -1 (23-24) prima di sprofondare a -11 con l’8-0 Azzurro che chiude i primi 20 minuti. A inizio secondo tempo arriva il massimo vantaggio con Melli e Datome (+15, 28-43) ma di lì in poi si spegne la luce: i magiari si esaltano e rientrano fino al pareggio e addirittura al vantaggio col 2+1 di Zoltan Perl, già visto a Capo d’Orlando e Treviso. La terza frazione si chiude con un solo punto di vantaggio per l’Italia (51-52). Negli ultimi 10 minuti c’è tanta sofferenza ma anche tanta resilienza. I mattoncini portati da Filloy (tripla importantissima sul +2 Ungheria) e Biligha (career high con 11 punti, 8 il precedente) sono determinanti, così come lo è lo show di Datome, che prima stoppa Benke e poi segna la tripla del 55-61 al 35esimo. Si rimane col fiato sospeso fino a 40 secondi dalla fine, quando i due liberi di Melli segnano il 61-66. Della Valle non è così preciso e a 19 secondi dalla sirena il suo 1/2 dalla lunetta tiene l’Italia sul +4 (63-67).
Non c’è più tempo: Datome mette il sigillo sul match: 63-69.
Domani in mattinata il trasferimento a Roma e la chiusura del raduno.

Il tabellino

Ungheria-Italia 63-69 (14-20, 14-19, 23-13, 12-17)
Italia: Vitali L.* 3 (1/1 da tre), Della Valle* 7 (1/5, 1/5), Datome* 18 (3/6, 2/3), Melli* 11 (2/3, 1/3), Brooks* 4 (2/5), Cinciarini (0/2), Abass 5 (1/2, 1/2), Sacchetti B. 4 (0/1, 1/3), Aradori 2 (1/3, 0/2), Vitali M. 1, Biligha 11 (4/4), Filloy 3 (1/2 da tre). All: R. Sacchetti
Ungheria: Vojvoda* 25 (5/11, 3/7), Kovács* (0/1), Benke* 9 (3/7, 1/5), Eilingsfeld* 8 (4/6, 0/1), Golomán*9 (3/4, 0/1), Govens 5 (1/3, 1/4), Juhos (0/1 da tre), Perl 7 (3/6, 0/4), Toth (0/1), Rujak (0/1), NE: Horti, Filipovity. All: S. Ivkovic

Tiri da due Ung 19/40, Ita 14/31; Tiri da tre Ung 5/23, Ita 8/21; Tiri liberi Ung 10/12, Ita 17/23. Rimbalzi Ung 30 (Golomán 7), Ita 39 (Brooks e Datome 7). Assist Ung 9 (Govens 4), Ita 17 (Vitali 7).
Spettatori: 5.500

Arbitri: Zurapovic (Bosnia Erzegovina), Lucis (Lettonia), Maestre (Francia)


Gli Azzurri

#00 Amedeo Della Valle (1993, 194, G, A|X Armani Exchange Milano)
#4 Pietro Aradori (1988, 196, A, Segafredo Virtus Bologna)
#6 Paul Biligha (1990, 200, C, Umana Reyer Venezia)
#7 Luca Vitali (1986, 201, P, Germani Basket Brescia)
#9 Nicolò Melli (1991, 205, A, Fenerbahce - Turchia)
#12 Ariel Filloy (1987, 190, P, Sidigas Avellino)
#15 Jeff Brooks (1989, 203, A, A|X Armani Exchange Milano)
#20 Andrea Cinciarini (1986, 193, P, A|X Armani Exchange Milano)
#23 Awudu Abass (1993, 200, A, Germani Basket Brescia)
#27 Stefano Tonut (1993, 194, G, Umana Reyer Venezia)
#31 Michele Vitali (1991, 196, G, Morabanc Andorra – Spagna)
#32 Christian Burns (1985, 203, A/C, A|X Armani Exchange Milano)
#41 Brian Sacchetti (1986, 200, A, Germani Basket Brescia)
#70 Luigi Datome (1987, 203, A, Fenerbahce - Turchia)
All: Romeo Sacchetti

Lo staff
Capo Delegazione: Giovanni Petrucci
Commissario Tecnico: Meo Sacchetti
Assistenti: Lele Molin, Massimo Maffezzoli, Paolo Conti
Preparatore Fisico: Matteo Panichi
Ortopedico: Raffaele Cortina
Medico: Sandro Senzameno
Fisioterapisti: Roberto Oggioni, Francesco Ciallella
Team Director: Roberto Brunamonti
Team Manager: Massimo Valle
Addetto Stampa: Francesco D’Aniello
Videomaker: Marco Cremonini
Addetto ai Materiali: Curzio Garofoli


FIBA World Cup 2019 Qualifiers

La classifica del gruppo J*

Lituania 16 punti, Italia 14, Ungheria 12, Paesi Bassi 11, Polonia 10**, Croazia 10**.

*FIBA assegna due punti per la vittoria e uno per la sconfitta
** una gara in meno


Il calendario del gruppo J

14 settembre 2018
Italia-Polonia 101-82
Croazia-Lituania 83-84
Paesi Bassi-Ungheria 59-74

17 settembre 2018
Ungheria-Italia 63-69
Lituania-Paesi Bassi 95-93 d2ts
Polonia-Croazia (Gdansk, 21.00)

29 novembre 2018
Italia-Lituania
Paesi Bassi-Polonia
Croazia-Ungheria

2 dicembre 2018
Polonia-Italia
Lituania-Croazia
Ungheria-Paesi Bassi

22 febbraio 2019
Italia-Ungheria
Paesi Bassi-Lituania
Croazia-Polonia

25 febbraio 2019
Lituania-Italia
Polonia-Paesi Bassi
Ungheria-Croazia

La formula delle qualificazioni
Otto gruppi da quattro squadre con la formula del girone all’italiana. Le migliori tre di ogni gruppo si qualificano alla seconda fase, dove verranno inserite in quattro gironi da sei squadre. Le prime tre qualificate di ogni gruppo staccheranno il pass per il Mondiale 2019 (31 agosto/15 settembre). Nella seconda fase non potranno affrontarsi nuovamente le squadre che nella prima fase facevano parte dello stesso girone.


]]>
Mon, 17 Sep 2018 18:43:00 UTC
<![CDATA[Nazionale A maschile - Ungheria-Italia domani a Debrecen (18.00, diretta SkySportHD). Fuori dai 12 Burns e Tonut. Meo: "Non sottovaluteremo l'avversario. Dobbiamo avere fame" ]]> Debrecen. Vigilia di Ungheria-Italia. Dopo la bella vittoria contro la Polonia di venerdì a Bologna, gli Azzurri sono chiamati al bis fuori casa per chiudere con due vittorie la prima finestra della seconda fase di qualificazione al Mondiale del 2019.
Vincere contro i magiari significherebbe approcciarsi alle gare di novembre con la speranza di ottenere il pass per la Cina con ben due o tre gare di anticipo.
Out dalla lista dei dodici per l’Ungheria Chris Burns e Stefano Tonut.

“Non faremo l’errore di snobbare l’avversario – ha detto il CT – anche perché ci ricordiamo della trasferta in Olanda e tutti sappiamo come è andata. Non abbiamo gli stessi giocatori e la stessa condizione, è vero, ma non siamo nella posizione per poter sottovalutare nessuno. Dobbiamo continuare ad avere fame per centrare l’obiettivo della qualificazione. L’Ungheria è una squadra che fa muovere la palla e fa un pick&roll dietro l’altro. Sono molto dinamici ma starà a noi limitarli e imporre il nostro gioco. Loro, come noi, sono reduci da una partita esaltante. Vorremmo sempre tutti la perfezione ed è per questo che lavoriamo in palestra e sulla testa dei giocatori. Contro la Polonia abbiamo tirato molto bene ma dobbiamo sicuramente migliorare in difesa”.

L’Ungheria, che ha iniziato alla grande la seconda fase andando a vincere nei Paesi Bassi con un netto 59-74, ha chiuso al terzo posto (3/3) il primo girone dietro alla Lituania e alla Polonia ma solo per differenza canestri. Contro i polacchi sconfitta 70-60 e vittoria in casa 64-57. Poi due vittorie contro il Kosovo (84-76 in casa e 65-81 in trasferta) e due sconfitte contro la Lituania (80-75 in trasferta e 50-73 in casa).

Il miglior realizzatore degli ungheresi è David Vojvoda con 15 punti di media nelle 7 partite giocate fin qui (105 totali). Guardia classe 1990 alto 196 centimetri, gioca in patria per il Szolnoki Olaj campione in carica e prossima avversaria di Cantù nel primo turno di qualificazione alla fase a gironi della FIBA Basketball Champions League
Dietro di lui il ‘95 Zoltan Perl, visto in Italia con Capo d’Orlando e fugacemente a Treviso solo pochi anni fa. Ora all’Estudiantes in Spagna, Perl ha una media di 12.7 punti a partita in queste qualificazioni. Vojvoda e Perl insieme hanno messo a segno, contro i Paesi Bassi, 41 dei 74 punti ungheresi. Il naturalizzato è Darrin Govens, point guard classe 1988 nato a Chester in Pennsylvania e attualmente giocatore dello Tsmoki-Minsk campione di Bielorussia.

In allegato la cartella stampa con tutte le info sul match.

I 12 Azzurri per l’Ungheria

#00 Amedeo Della Valle (1993, 194, G, A|X Armani Exchange Milano)
#4 Pietro Aradori (1988, 196, A, Segafredo Virtus Bologna)
#6 Paul Biligha (1990, 200, C, Umana Reyer Venezia)
#7 Luca Vitali (1986, 201, P, Germani Basket Brescia)
#9 Nicolò Melli (1991, 205, A, Fenerbahce - Turchia)
#12 Ariel Filloy (1987, 190, P, Sidigas Avellino)
#15 Jeff Brooks (1989, 203, A, A|X Armani Exchange Milano)
#20 Andrea Cinciarini (1986, 193, P, A|X Armani Exchange Milano)
#23 Awudu Abass (1993, 200, A, Germani Basket Brescia)
#31 Michele Vitali (1991, 196, G, Morabanc Andorra – Spagna)
#41 Brian Sacchetti (1986, 200, A, Germani Basket Brescia)
#70 Luigi Datome (1987, 203, A, Fenerbahce - Turchia)


Giocatori a disposizione

#27 Stefano Tonut (1993, 194, G, Umana Reyer Venezia)
#32 Christian Burns (1985, 203, A/C, A|X Armani Exchange Milano)

All: Romeo Sacchetti

Lo staff
Capo Delegazione: Giovanni Petrucci

Commissario Tecnico: Meo Sacchetti

Assistenti: Lele Molin, Massimo Maffezzoli, Paolo Conti

Preparatore Fisico: Matteo Panichi

Ortopedico: Raffaele Cortina

Medico: Sandro Senzameno

Fisioterapisti: Roberto Oggioni, Francesco Ciallella

Team Director: Roberto Brunamonti

Team Manager: Massimo Valle

Addetto Stampa: Francesco D’Aniello

Videomaker: Marco Cremonini

Addetto ai Materiali: Curzio Garofoli


Il roster dell’Ungheria

#4 András Ruják (1988, 1.87, G, Atomerőmű)
#6 Ákos Keller (1989, 2.08, A, Élan Béarnais Pau-Lacq-Orthez – Francia)
#8 Levente Juhos (1991, 2.05, A, Naturtex-SZTE-Szedeák)
#9 Dávid Vojvoda (1990, 1.96, G, Szolnoki Olaj KK)
#10 Péter Kovács (1988, 1.90, G, Szolnoki Olaj KK)
#11 Szilárd Benke (1995, 1.96, A, Szolnoki Olaj KK)
#14 György Golomán (1996, 2.11, A, Sons of Westwood – Usa)
#16 Bálint Horti (1989, 2.05, C, Pécsi VSK-Veolia)
#20 Zoltán Perl (1995, 1.95, A, Movistar Estudiantes – Spagna)
#21 Marko Filipovity (1996, 2.04, A, Alba Fehérvár)
#22 János Eilingsfeld (1991, 1.98, A, Atomerőmű)
#40 Darrin Govens (1988, 1.85, P, Tsmoki Minsk – Bielorussia)

Allenatore: Stojan Ivkovic
Assistenti: Gábor Forray, Péter Pór, Goran Miljkovic

Arbitri: Zurapovic (Bosnia Erzegovina), Maestre (Francia), Lucis (Lettonia)

Il programma

Lunedì 17 settembre
Ore 11.00/12.00 – Allenamento
Ungheria-Italia (Fonix Hall, ore 18.00, diretta Sky Sport HD)

Martedì 18 settembre
Rientro in Italia e fine raduno

FIBA World Cup 2019 Qualifiers

La classifica del gruppo J



Lituania 14 punti*, Italia 12, Ungheria 11, Polonia 10, Paesi Bassi 10, 
Croazia 10.

*FIBA assegna due punti per la vittoria e uno per la sconfitta

Il calendario del gruppo J


14 settembre 2018
Italia-Polonia 101-82
Croazia-Lituania 83-84
Paesi Bassi-Ungheria 59-74

17 settembre 2018
Ungheria-Italia (Debrecen, ore 18.00 diretta Sky Sport HD)
Lituania-Paesi Bassi (Vilnius, 19.30)
Polonia-Croazia (Gdansk, 21.00)

29 novembre 2018
Italia-Lituania
Paesi Bassi-Polonia
Croazia-Ungheria

2 dicembre 2018
Polonia-Italia
Lituania-Croazia
Ungheria-Paesi Bassi

22 febbraio 2019
Italia-Ungheria
Paesi Bassi-Lituania
Croazia-Polonia

25 febbraio 2019
Lituania-Italia
Polonia-Paesi Bassi
Ungheria-Croazia

La formula delle qualificazioni

Otto gruppi da quattro squadre con la formula del girone all’italiana. Le migliori tre di ogni gruppo si qualificano alla seconda fase, dove verranno inserite in quattro gironi da sei squadre. Le prime tre qualificate di ogni gruppo staccheranno il pass per il Mondiale 2019 (31 agosto/15 settembre). Nella seconda fase non potranno affrontarsi nuovamente le squadre che nella prima fase facevano parte dello stesso girone.
]]>
Sun, 16 Sep 2018 16:58:00 UTC
<![CDATA[Nazionali 3x3 - FIBA 3x3 Europe Cup, Bucarest. Azzurre Quarte. Sconfitte nel supplementare dall'Ucraina 16-17. ]]> A Bucarest, la Nazionale femminile 3x3 chiude al quarto posto la FIBA 3x3 Europe Cup, il campionato europeo, sconfitta 16-17 nel supplementare della Finale per il Terzo posto dall'Ucraina.

“Siamo molto amareggiate per questo risultato non ottenuto -ha affermato l'allenatore Angela Adamoli- siamo arrivate a Bucarest con una grande determinazione, ma il campo dice che non è stata sufficiente per raggiungere una medaglia. Sono però orgogliosa delle Azzurre che pur con la poca preparazione insieme sono arrivate a un passo dal podio. Il 3x3 prevede un lavoro a 360 gradi dentro e fuori dal campo a cui non possiamo sottrarci.”

Pur se quarte le Azzurre migliorano il quinto posto dello scorso anno. L'Italia è arrivata alla finale per il Terzo posto dopo aver surclassato in mattinata con una bella prova corale nei Quarti la Rep. Ceca (21-5), e subìto poi i Paesi Bassi (12-20) in Semifinale nonostante gli 11 punti di Raelin D'Alie.

Nella Finale per il terzo posto l'Italia ha condotto per 7 minuti. Non ha saputo, però, contenere il ritorno dell'Ucraina che con otto punti consecutivi (con tre tiri da due) ha costretto l'Italia al supplementare (15-15) dove l'avventuroso, ma decisivo canestro da due di Аnna Olkhovyk ha chiuso la gara e relegato l'Italia fuori dal podio.

La FIBA 3x3 Europe Cup femminile è stata vinta dalla Francia che ha battuto in finale i Paesi Bassi 21-5, mentre quella maschile è stata vinta dalla Serbia che ha battuto la Lettonia 19-18.

Finale 3° posto
Italia-Ucraina 16-17 dts
Italia. D'Alie 4, Ciavarella 4, Zampieri 5, Filippi 3

Semifinale
Italia-Paesi Bassi 12-20
Italia. D'Alie 11, Ciavarella 1, Filippi, Zampieri

Quarti
Italia - Rep. Ceca 21-5
Italia. Filippi 12, Ciavarella 2, Zampieri 2, D'Alie 5

Girone di Qualificazione
Italia-Ungheria 12-13
Italia. Ciavarella 1, Filippi 5, D'Alie 5, Zampieri 1

Italia-Belgio 22-15
Italia. Ciavarella 3, Filippi 5, D'Alie 6, Zampieri 8


La Nazionale italiana 3x3 femminile
1. Giulia Ciavarella 1997 183
2. Raelin Marie D’Alie 1987 166
3. Marcella Filippi 1985 186
4. Arianna Zampieri 1988 183

Staff
Capo Delegazione Giovanni Adami
Allenatore Angela Adamoli
Medico Roberto Barbieri
Fisioterapista Salvatore De Fusco
Team Manager Maria Cristina Curcio
]]>
Sun, 16 Sep 2018 10:58:00 UTC
<![CDATA[Nazionale A maschile - Azzurri a Debrecen. Lunedì la sfida all'Ungheria (ore 18.00, diretta Sky Sport HD) ]]> Debrecen. Dopo una mattinata di riposo e il volo nel pomeriggio, gli Azzurri sono arrivati in Ungheria, dove lunedì 17 settembre sfideranno i padroni di casa nella seconda partita della seconda fase di qualificazione al Mondiale 2019. Domani il CT renderà noti i 12 giocatori che scenderanno in campo alla Fonix Hall.

La vittoria sulla Polonia, arrivata dopo un match spigoloso ma mai realmente in discussione, ha dato di nuovo slancio alla squadra di coach Sacchetti dopo il passo falso di luglio a Groningen. Complice la sconfitta della Croazia in casa contro la Lituania (83-84), la classifica vede gli Azzurri saldamente al secondo posto dopo gli imbattuti lituani. Sarà dunque determinante, sulla via per la rassegna iridata cinese, il match contro l’Ungheria, ieri corsara nei Paesi Bassi (59-74) e attualmente al terzo posto della graduatoria. Molto soddisfatto il capitano Gigi Datome, che contro i polacchi ha superato quota 1500 punti in Nazionale diventando così il 14esimo marcatore di sempre in Azzurro (scavalcato Chiacig, davanti a lui ora Della Fiori con 1544 e l’attuale Team Director Roberto Brunamonti con 1625): “Sono molto felice – dice – che il mio record sia coinciso con una vittoria bella e importante. Penso che la serata di ieri sia stata uno spot per il nostro sport. Una partita divertente e un successo importante nel cammino verso il Mondiale. Ora però non dobbiamo rilassarci e anzi rimanere ancor più concentrati per affrontare l’Ungheria e mettere altri punti in cascina in vista delle gare che si giocheranno in inverno. Vedere il PalaDozza pieno mi ha fatto molto piacere e spero che lo spettacolo possa essere stato uno stimolo per far avvicinare nuovi tifosi al basket”.

Soddisfazione personale anche per Amedeo Della Valle, che non è riuscito a ritoccare il suo career high in Nazionale (29 a Cluj in febbraio) ma che ha stabilito il nuovo record di triple messe a segno nei gironi europei di qualificazione al Mondiale: 8.

Esordio da ricordare per Jeff Brooks, che alla sua prima in Nazionale ha realizzato 16 punti in una gara quasi perfetta (6/7, 1/1, 1/1 oltre a 3 rimbalzi, 2 assist e 3 palle recuperate).

In serata allenamento presso la Fonix Hall di Debrecen, teatro del match contro l’Ungheria (ore 18.00 in diretta su Sky Sport HD). Le altre gare della seconda giornata di questa prima fase sono Lituania-Paesi Bassi e Polonia-Croazia.

Gli Azzurri

#00 Amedeo Della Valle (1993, 194, G, A|X Armani Exchange Milano)
#4 Pietro Aradori (1988, 196, A, Segafredo Virtus Bologna)
#6 Paul Biligha (1990, 200, C, Umana Reyer Venezia)
#7 Luca Vitali (1986, 201, P, Germani Basket Brescia)
#9 Nicolò Melli (1991, 205, A, Fenerbahce - Turchia)
#12 Ariel Filloy (1987, 190, P, Sidigas Avellino)
#15 Jeff Brooks (1989, 203, A, A|X Armani Exchange Milano)
#20 Andrea Cinciarini (1986, 193, P, A|X Armani Exchange Milano)
#23 Awudu Abass (1993, 200, A, Germani Basket Brescia)
#27 Stefano Tonut (1993, 194, G, Umana Reyer Venezia)
#31 Michele Vitali (1991, 196, G, Morabanc Andorra – Spagna)
#32 Christian Burns (1985, 203, A/C, A|X Armani Exchange Milano)
#41 Brian Sacchetti (1986, 200, A, Germani Basket Brescia)
#70 Luigi Datome (1987, 203, A, Fenerbahce - Turchia)

All: Romeo Sacchetti

Lo staff
Capo Delegazione: Giovanni Petrucci

Commissario Tecnico: Meo Sacchetti

Assistenti: Lele Molin, Massimo Maffezzoli, Paolo Conti

Preparatore Fisico: Matteo Panichi

Ortopedico: Raffaele Cortina

Medico: Sandro Senzameno

Fisioterapisti: Roberto Oggioni, Francesco Ciallella

Team Director: Roberto Brunamonti

Team Manager: Massimo Valle

Addetto Stampa: Francesco D’Aniello

Videomaker: Marco Cremonini

Addetto ai Materiali: Curzio Garofoli


Il programma

Sabato 15 settembre
Ore 20.00/21.30 – Allenamento

Domenica 16 settembre
Ore 18.30/20.00 – Allenamento

Lunedì 17 settembre
Ore 11.00/12.00 – Allenamento
Ungheria-Italia (Fonix Hall, ore 18.00, diretta Sky Sport HD)

Martedì 18 settembre
Rientro in Italia e fine raduno

FIBA World Cup 2019 Qualifiers

La classifica del gruppo J



Lituania 14 punti*, Italia 12, Ungheria 11, Polonia 10, Paesi Bassi 10, 
Croazia 10.

*FIBA assegna due punti per la vittoria e uno per la sconfitta

Il calendario del gruppo J


14 settembre 2018
Italia-Polonia 101-82
Croazia-Lituania 83-84
Paesi Bassi-Ungheria 59-74

17 settembre 2018
Ungheria-Italia
Lituania-Paesi Bassi
Polonia-Croazia

29 novembre 2018
Italia-Lituania
Paesi Bassi-Polonia
Croazia-Ungheria

2 dicembre 2018
Polonia-Italia
Lituania-Croazia
Ungheria-Paesi Bassi

22 febbraio 2019
Italia-Ungheria
Paesi Bassi-Lituania
Croazia-Polonia

25 febbraio 2019
Lituania-Italia
Polonia-Paesi Bassi
Ungheria-Croazia

La formula delle qualificazioni

Otto gruppi da quattro squadre con la formula del girone all’italiana. Le migliori tre di ogni gruppo si qualificano alla seconda fase, dove verranno inserite in quattro gironi da sei squadre. Le prime tre qualificate di ogni gruppo staccheranno il pass per il Mondiale 2019 (31 agosto/15 settembre). Nella seconda fase non potranno affrontarsi nuovamente le squadre che nella prima fase facevano parte dello stesso girone.

]]>
Sat, 15 Sep 2018 18:02:00 UTC
<![CDATA[Nazionali 3x3 - FIBA 3x3 Europe Cup. Domenica Azzurre nei Quarti contro la Rep. Ceca alle 12.15. Adamoli: “Con umiltà, ma senza rinunciare alla nostra identità.” ]]> “Siamo esattamente dove volevamo essere –afferma Angela Adamoli allenatore della Nazionale 3x3 femminile- e abbiamo tutte le motivazioni per provare ad andare avanti.”

La Nazionale 3x3 ha superato venerdì il girone D di Qualificazione della FIBA 3x3 Europe Cup in Romania, a Bucarest, al primo posto. L'Italia ha battuto sonoramente il Belgio (22-15), potendo così portare in eredità i canestri necessari per controllare la seconda partita contro l'Ungheria. In questo modo, anche perdendo di un solo punto (12-13) l'Italia è riuscita a qualificarsi per i Quarti da prima in classifica in virtù del miglior quoziente canestri.

“Sono state due gare dispendiose ed impegnative. Ritengo che abbiamo superato un girone difficile -continua Adamoli- Domani, domenica, affrontiamo la Rep. Ceca nei Quarti nella prima delle partite dentro/fuori. La Rep. Ceca, che è stata sia Campione del Mondo, sia Campione d'Europa, è stata anche l'unica squadra che è riuscita a batterci al Mondiale dello scorso giugno. Abbiamo quindi più di un motivo per provare a battere una squadra che oramai esprime una tradizione nel 3x3. Vogliamo vincere e ci avviciniamo alla gara con umiltà, ma senza rinunciare della nostra identità.”

Italia-Rep.Ceca si gioca alle 12:15.

A seguire le eventuali semifinali e finali
Diretta YouTube sul canale FIBA 3x3
]]>
Sat, 15 Sep 2018 15:35:00 UTC
<![CDATA[Nazionale A maschile - FIBA World Cup 2019 Qualifiers, a Bologna l'Italia batte la Polonia 101-82 (Della Valle 28). Meo: "Grande pubblico, vittoria importante" ]]> Prima partita e prima vittoria per l’Italia nella seconda fase delle Qualificazioni al Mondiale di Cina 2019. In un PalaDozza vestito d’Azzurro e sold out per l’occasione la squadra del CT Meo Sacchetti si è imposta sulla Polonia per 101-82, mantenendo così la seconda posizione nel Girone J alle spalle della Lituania (vittoria col brivido 84-83 in Croazia).

Miglior marcatore è stato Amedeo Della Valle con 28 punti. 8 triple (su 11 tentativi) per il nostro 00, che centra così il record dall'arco delle Qualificazioni al Mondiale cinese. In doppia cifra anche Pietro Aradori e l’esordiente Jeff Brooks con 16 punti e Luigi Datome con 14 punti.

Sacchetti: "Ci tenevamo tanto a vincere di fronte a questo pubblico e volevamo riscattare la sconfitta in Olanda per cominciare bene la seconda fase. Nel primo tempo bene in attacco poi nel secondo tempo con diverse difese abbiamo scavato un gap tra noi e loro. Bene la vittoria e bene lo scarto. Ora pensiamo all’Ungheria perché non è mai facile giocare fuori casa. Strepitoso il pubblico di Bologna, con un ambiente così ci si può solo esaltare".

Il PalaDozza esaurito in ogni ordine di posti accoglie l’Italia nella prima partita del Girone J. Coach Sacchetti sceglie il quintetto Luca Vitali, Della Valle, Melli, capitan Datome e Brooks. Ci mette davvero poco l’ala classe ’89 a prendere confidenza con l’Azzurro, e con i suoi 5 punti (con tripla) consecutivi - a cui si somma la bomba di Datome - l’Italbasket va +5 dopo 4’. Dall’altra parte Ponitka e Slaughter sono le frecce più appuntite nella faretra polacca, e lo confermano i 10 punti in tandem per l’aggancio 10-10.
La tripla di Della Valle mette due possessi fra l’Italia e la Polonia, l’ingresso di Aradori scatena il PalaDozza e i 9 punti di Datome lo fanno salire a quota 1.500 punti in Nazionale.
La squadra di Mike Taylor però non si scompone mai, e la tripla sulla sirena di Łączyński fissa il punteggio sul 25-25 al primo riposo.
Il n.15 polacco è protagonista anche nelle prime battute del secondo periodo, con il parziale di 5-0 (25-30) che costringe coach Sacchetti a chiamare un time-out spezza-ritmo. E’ dall’arco che l’Italia trova le maggiori soddisfazioni e, dopo il 3/6 nei primi 10’, il secondo quarto è una pioggia di triple a firma Brian Sacchetti, Aradori (3/3) e Della Valle (3). Nonostante i punti pesanti, la Polonia tiene il ritmo, affidandosi a Slaughter e al capitano Waczyński che in più di un’occasione mettono la freccia del sorpasso, prima che l’intervallo si chiuda su 54-52 Italia con la tripla, quarta personale e decima di squadra, di Della Valle.

Datome in versione assistman, Melli (9 punti) e Della Valle aprono la strada al parziale 10-4 che vale il 64-56 al minuto 25. Slaughter continua a inventare basket, Łączyński è preciso anche dagli 8 metri e così all’ultimo intervallo l’Italia, seppur col massimo vantaggio accumulato dalla palla a 2 (73-65), non può ancora abbassare la guardia.
Prime battute dell’ultimo quarto nel segno di Sacchetti e Cinciarini, energia e astuzia nel +10 (75-65) a 8’ dalla sirena. Punteggio congelato per un paio di minuti, poi il sussulto della Polonia (76-71) viene smorzato dalle bombe di Della Valle, Cinciarini e Datome (88-76 al minuto 37), che di fatto chiudono la gara. Per l’esordio che più fortunato non si può, Brooks fa 16 punti fissando il punteggio sul 101-85.

Con il successo sulla Polonia (32esima su 44 sfide), l’Italia sale così a quota 12 punti nel Girone J. Nel raggruppamento continua senza freni la marcia della Lituania, corsara in Croazia con il punteggio di 84-83. Successo esterno anche per l’Ungheria in casa dei Paesi Bassi (74-59).
Nel pomeriggio di domani, sabato 15 settembre, la squadra si trasferirà a Debrecen, dove lunedì 17 settembre incontrerà l’Ungheria per la seconda gara del Girone J (ore 18:00, diretta su Sky Sport HD).

Il tabellino

Italia-Polonia 101-82 (25-25, 29-27, 19-13, 28-17)
Italia: Della Valle* 28 (0/3, 8/11), Aradori 16 (3/6/, 3/4), Biligha 2 (1/1), L. Vitali* (0/1 da tre), Melli* 9 (3/7, 1/2), Filloy ne, Brooks 16 (6/7, 1/1), Cinciarini 8 (2/2, 1/2), Abass 3 (0/1, 1/1), M. Vitali ne, B. Sacchetti 5 (1/1, 1/1), Datome* 14 (3/5, 2/5). All: R. Sacchetti
Polonia: Sokołowski 2 (0/1), Cel* 2 (1/1), Slaughter* 28 (3/5, 6/8), Sulima 6 (2/4), Ponitka* 13 (4/7, 1/3), Kolenda ne, Waczyński* 10 (2/4, 2/6), Łączyński 9 (3/4 da tre), Gielo 8 (4/5, 0/2), Witliński ne, Gruszecki (0/2), Hrycaniuk* 4 (2/4). All: Taylor

Arbitri: Glisic (Serbia), Maricic (Serbia), Aunkrogers (Lettonia)

Tiri da due Ita 19/33, Pol 18/34; Tiri da tre Ita 18/28, Pol 12/24; Tiri liberi Ita 9/11, Pol 10/14. Rimbalzi: Ita 33 (Melli 6), Pol 22 (Cel 6). Assist Ita 22 (Vitali 6), Pol 14 (Ponitka 3).
Spettatori: 5.056

Gli Azzurri
#00 Amedeo Della Valle (1993, 194, P/G, A|X Armani Exchange Milano)
#4 Pietro Aradori (1988, 196, A, Segafredo Virtus Bologna)
#6 Paul Biligha (1990, 200, C, Umana Reyer Venezia)
#7 Luca Vitali (1986, 201, P, Germani Basket Brescia)
#9 Nicolò Melli (1991, 205, A, Fenerbahce - Turchia)
#12 Ariel Filloy (1987, 190, P, Sidigas Avellino)
#15 Jeff Brooks (1989, 203, A/C, A|X Armani Exchange Milano)
#20 Andrea Cinciarini (1986, 193, P, A|X Armani Exchange Milano)
#23 Awudu Abass (1993, 200, A, Germani Basket Brescia)
#27 Stefano Tonut (1993, 194, G, Umana Reyer Venezia)
#31 Michele Vitali (1991, 196, A, Morabanc Andorra – Spagna)
#32 Christian Burns (1985, 203, A/C, A|X Armani Exchange Milano)
#41 Brian Sacchetti (1986, 200, A, Germani Basket Brescia)
#70 Luigi Datome (1987, 203, A, Fenerbahce - Turchia)


Lo staff
Capo Delegazione: Giovanni Petrucci
Commissario Tecnico: Meo Sacchetti
Assistenti: Lele Molin, Massimo Maffezzoli, Paolo Conti
Preparatore Fisico: Matteo Panichi
Ortopedico: Raffaele Cortina
Medico: Sandro Senzameno
Fisioterapisti: Roberto Oggioni, Francesco Ciallella
Team Director: Roberto Brunamonti
Team Manager: Massimo Valle
Addetto Stampa: Francesco D’Aniello
Videomaker: Marco Cremonini
Addetto ai Materiali: Curzio Garofoli


Il programma

Sabato 15 settembre
Ore 14.00 – Trasferimento a Debrecen (Ungheria)
Ore 19.00/20.30 – Allenamento

Domenica 16 settembre
Ore 18.30/20.00 – Allenamento
Lunedì 17 settembre
Ore 11.00/12.00 – Allenamento
Ungheria-Italia (Fonix Hall, ore 18.00, diretta Sky Sport HD)
Martedì 18 settembre
Rientro in Italia e fine raduno



FIBA World Cup 2019 Qualifiers

La classifica del gruppo J
Lituania 14 punti*, Italia 12, Ungheria 11, Polonia 10, Paesi Bassi 10, Croazia 10
*FIBA assegna due punti per la vittoria e uno per la sconfitta


Il calendario del gruppo J

14 settembre 2018
Italia-Polonia 101-82
Croazia-Lituania 83-84
Paesi Bassi-Ungheria 59-74

17 settembre 2018
Ungheria-Italia
Lituania-Paesi Bassi
Polonia-Croazia

29 novembre 2018
Italia-Lituania
Paesi Bassi-Polonia
Croazia-Ungheria

2 dicembre 2018
Polonia-Italia
Lituania-Croazia
Ungheria-Paesi Bassi

22 febbraio 2019
Italia-Ungheria
Paesi Bassi-Lituania
Croazia-Polonia

25 febbraio 2019
Lituania-Italia
Polonia-Paesi Bassi
Ungheria-Croazia

La formula delle qualificazioni
Otto gruppi da quattro squadre con la formula del girone all’italiana. Le migliori tre di ogni gruppo si qualificano alla seconda fase, dove verranno inserite in quattro gironi da sei squadre. Le prime tre qualificate di ogni gruppo staccheranno il pass per il Mondiale 2019 (31 agosto/15 settembre). Nella seconda fase non potranno affrontarsi nuovamente le squadre che nella prima fase facevano parte dello stesso girone.


Ufficio Stampa Fip





]]>
Fri, 14 Sep 2018 20:40:00 UTC
<![CDATA[Nazionali 3x3 - FIBA 3x3 Europe Cup. Azzurre ai Quarti! Domenica contro la Rep. Ceca alle 12:15. Esordio vincente per Zampieri ]]> La grinta, la determinazione, un gioco performante, insieme al migliore quoziente canestri, portano la Nazionale italiana 3x3 femminile ai Quarti di Finale della FIBA 3x3 Europe Cup, il campionato europeo.

Con una partita vinta (con il Belgio 22-15) e una persa di un soffio (con l'Ungheria 12-13), ma in realtà con il miglior quoziente canestri (Ungheria-Belgio era finita 16-17), l'Italia guadagna il passaggio ai Quarti di Finale dove domenica 16 settembre alle 12:15 (ora italiana) incontrerà la Repubblica Ceca seconda del girone B vinto dalla Francia.

Dei 34 punti segnati dall'Italia nelle due partite, nove li ha realizzati Arianna Zampieri (dell'Alpo Basket Villafranca, nata nel 1988, alta 183) al suo esordio con la Nazionale 3x3: "Ero molto emozionata, e anche agitata a dire la verità -ricorda Arianna- ma la mie compagne mi hanno aiutata a trasformare l'agitazione in energia positiva. Il campionato europeo è iniziato bene, passiamo come teste di serie nonostante la sconfitta di un punto con l'Ungheria. Il primo obiettivo è stato raggiunto, ora avremo un giorno di riposo per ricaricare un po’ le pile per poi tornare in campo domenica con ancora più voglia e determinazione."


Italia-Ungheria 12-13
Italia. Ciavarella 1, Filippi 5, D'Alie 5, Zampieri 1


Italia-Belgio 22-15
Italia. Ciavarella 3, Filippi 5, Dalie 6, Zampieri 8


La Nazionale italiana 3x3 femminile
1. Giulia Ciavarella 1997 183
2. Raelin Marie D’Alie 1987 166
3. Marcella Filippi 1985 186
4. Arianna Zampieri 1988 183

Staff
Capo Delegazione Giovanni Adami
Allenatore Angela Adamoli
Medico Roberto Barbieri
Fisioterapista Salvatore De Fusco
Team Manager Maria Cristina Curcio


FIBA 3x3 Europe Cup
Metropolitan Circus, 15 Circului Alley - Bucarest

16 settembre
Quarti, Semifinali e Finali
Le partite saranno trasmesse live in streaming su www.youtube.com/fiba 3x3



]]>
Fri, 14 Sep 2018 15:58:00 UTC
<![CDATA[Nazionale A maschile - Il CT Sacchetti sceglie i 12 per la Polonia. Out Burns e Tonut ]]> A 24 ore dalla palla a due, il CT Meo Sacchetti ha diramato la lista dei dodici giocatori che affronteranno la Polonia al PalaDozza di Bologna per la prima gara della seconda fase di FIBA World Cup 2019 Qualifiers (14 settembre, ore 20:15. Diretta su Sky Sport 1).

Dei 14 Azzurri a disposizione di coach Sacchetti, rimarranno fuori Stefano Tonut e Chris Burns. Sarà invece esordio per Jeff Brooks, l'ala classe '89 da questa stagione in forza all'Olimpia Milano e che nei primi giorni di settembre ha completato l'iter per diventare cittadino italiano.

Così Meo Sacchetti: "Quella di domani è una partita da vincere. Non guardiamo agli avversari ma a noi stessi e vogliamo giocare quella pallacanestro che fin qui abbiamo visto solo a sprazzi. I polacchi hanno una squadra di esperienza ma domani sarà alla nostra pallacanestro che dovremo badare. Non avevo dubbi sulla risposta di Bologna. Il pubblico appassionato e competente ci darà una grossa spinta e dovremo essere bravi anche noi a trascinarli durante il match".

Di ritorno da San Antonio, nella tarda mattinata Marco Belinelli è passato a trovare gli Azzurri. Dopo un colloquio con il presidente Giovanni Petrucci, Beli ha pranzato con la squadra.

Tutto pronto dunque per la prima gara del Gruppo J, alla quale gli Azzurri si presentano con i 10 punti (4 vittorie e 2 sconfitte) conquistati nella prima fase della qualificazione al Mondiale cinese.

Nell'altra metà campo la Polonia. La squadra di coach Mike Taylor porta alla seconda fase delle Qualificazioni un bilancio di 3 vittorie e 3 sconfitte, ma non può contare per le gare contro gli Azzurri e contro la Croazia (17 settembre a Danzica) su elementi importanti sottocanestro come Maciej Lampe, Damian Kulig e il “brindisino” Jakub Wojciechowski. Ci sarà invece A.J. Slaughter, l’americano naturalizzato polacco con un passato anche in Serie A con la Pallacanestro Biella (stagione 2010/11). Sorvegliato speciale il capitano Mateusz Ponitka, 13.3 punti e 5.7 rimbalzi nelle sei gare della prima fase.

Negli ultimi giorni del raduno, il coach anche capo allenatore degli Hamburg Towers nella ProA (Lega 2) tedesca, ha poi tagliato Marcel Ponitka e Przemysław Zamojski, inserendo Krzysztof Sulima, ala/centro (2.04) del Polski Cukier Toruń.
Nella sua marcia d'avvicinamento alla quarta finestra delle Qualificazioni, la Polonia ha partecipato al Torneo di San Pietroburgo (7 e 8 settembre). Contro Israele (7 settembre) è arrivata la vittoria per 84-76 (quattro giocatori in doppia cifra, con Ponitka e Laczynski che hanno chiuso con 15 punti). Il giorno seguente la sconfitta contro i padroni di casa della Russia, con il punteggio di 68-88 (ancora Ponitka il migliore con 19 punti e 9 rimbalzi).

Quella del PalaDozza sarà la sfida numero 44 fra Italia e Polonia. Precedenti favorevoli agli Azzurri, con 31 vittorie e 12 sconfitte. L'ultima volta che le due Nazionali si sono affrontate è stata per una gara amichevole, giocata il 27 luglio 2014 a Skopje (Macedonia), e nella quale l'Italbasket si impose 73-65.

Bilancio positivo anche nel rapporto fra l'Italia e Bologna. Sono state 36 le partite giocate a “Basket City”, con 24 vittorie e 12 sconfitte, l'ultima delle quali coincisa con l'ultima apparizione degli Azzurri al PalaDozza (Italia-Canada 71-74 dts).
Durante l’intervallo della gara la Nazionale Under 16 femminile Campione d’Europa sfilerà sul parquet del PalaDozza.

Gli Azzurri

#00 Amedeo Della Valle (1993, 194, P/G, A|X Armani Exchange Milano)
#4 Pietro Aradori (1988, 196, A, Segafredo Virtus Bologna)
#6 Paul Biligha (1990, 200, C, Umana Reyer Venezia)
#7 Luca Vitali (1986, 201, P, Germani Basket Brescia)
#9 Nicolò Melli (1991, 205, A, Fenerbahce - Turchia)
#12 Ariel Filloy (1987, 190, P, Sidigas Avellino)
#15 Jeff Brooks (1989, 203, A/C, A|X Armani Exchange Milano)
#20 Andrea Cinciarini (1986, 193, P, A|X Armani Exchange Milano)
#23 Awudu Abass (1993, 200, A, Germani Basket Brescia)
#31 Michele Vitali (1991, 196, A, Morabanc Andorra – Spagna)
#41 Brian Sacchetti (1986, 200, A, Germani Basket Brescia)
#70 Luigi Datome (1987, 203, A, Fenerbahce - Turchia)

Giocatori a disposizione
#27 Stefano Tonut (1993, 194, G, Umana Reyer Venezia)
#32 Christian Burns (1985, 203, A/C, A|X Armani Exchange Milano)


Lo staff
Capo Delegazione: Giovanni Petrucci
Commissario Tecnico: Meo Sacchetti
Assistenti: Lele Molin, Massimo Maffezzoli, Paolo Conti
Preparatore Fisico: Matteo Panichi
Ortopedico: Raffaele Cortina
Medico: Sandro Senzameno
Fisioterapisti: Roberto Oggioni, Francesco Ciallella
Team Director: Roberto Brunamonti
Team Manager: Massimo Valle
Addetto Stampa: Francesco D’Aniello
Videomaker: Marco Cremonini
Addetto ai Materiali: Curzio Garofoli


La Polonia

#5 Aaron Cel (1987, 2.03, A, Polski Cukier Toruń)
#21 Tomasz Gielo (1993, 2.05, A, Iberostar Tenerife - SPA)
#33 Karol Gruszecki (1989, 1.96, G, Polski Cukier Toruń)
#34 Adam Hrycaniuk (1984, 2.06, C, Stelmet Enea BC Zielona Góra)
#10 Łukasz Kolenda (1999, 1.90, P, Trefl Sopot)
#15 Kamil Łączyński (1989, 1.83, P, Anwil Włocławek)
#9 Mateusz Ponitka (1993, 1.97, G, Lokomotiw Kubań Krasnodar - RUS)
#6 AJ Slaughter (1987, 1.91, P, ASVEL Lyon-Villeurbanne - FRA)
#3 Michał Sokołowski (1992, 1.96, A, Stelmet Enea BC Zielona Góra)
#12 Adam Waczyński (1989, 1.95, A, Unicaja Malaga - SPA)
#32 Mikołaj Witliński (1995, 2.07, A, Arka Gdynia)
#7 Krzysztof Sulima (1990, 2.04, A/C, Polski Cukier Toruń)
Capo Allenatore: Mike Taylor
Assistenti: Wojciech Kaminski, Krzysztof Szablowski


Il programma

Venerdì 14 settembre
Ore 10.00/11.00 – Allenamento
Italia-Polonia (PalaDozza, ore 20.15, diretta Sky Sport HD)

Sabato 15 settembre
Ore 14.00 – Trasferimento a Debrecen (Ungheria)
Ore 19.00/20.30 – Allenamento

Domenica 16 settembre
Ore 18.30/20.00 – Allenamento

Lunedì 17 settembre
Ore 11.00/12.00 – Allenamento
Ungheria-Italia (Fonix Hall, ore 18.00, diretta Sky Sport HD)

Martedì 18 settembre
Rientro in Italia e fine raduno



FIBA World Cup 2019 Qualifiers

La classifica iniziale del gruppo J
Lituania 12 punti*, Italia 10, Polonia 9, Ungheria 9, Paesi Bassi 9, Croazia 9.
*FIBA assegna due punti per la vittoria e uno per la sconfitta


Il calendario del gruppo J

14 settembre 2018
Italia-Polonia
Croazia-Lituania
Paesi Bassi-Ungheria

17 settembre 2018
Ungheria-Italia
Lituania-Paesi Bassi
Polonia-Croazia

29 novembre 2018
Italia-Lituania
Paesi Bassi-Polonia
Croazia-Ungheria

2 dicembre 2018
Polonia-Italia
Lituania-Croazia
Ungheria-Paesi Bassi

22 febbraio 2019
Italia-Ungheria
Paesi Bassi-Lituania
Croazia-Polonia

25 febbraio 2019
Lituania-Italia
Polonia-Paesi Bassi
Ungheria-Croazia

La formula delle qualificazioni
Otto gruppi da quattro squadre con la formula del girone all’italiana. Le migliori tre di ogni gruppo si qualificano alla seconda fase, dove verranno inserite in quattro gironi da sei squadre. Le prime tre qualificate di ogni gruppo staccheranno il pass per il Mondiale 2019 (31 agosto/15 settembre). Nella seconda fase non potranno affrontarsi nuovamente le squadre che nella prima fase facevano parte dello stesso girone.











]]>
Thu, 13 Sep 2018 16:27:00 UTC
<![CDATA[Nazionali 3x3 - FIBA 3x3 Europe Cup. Bucarest. Azzurre in campo venerdì. La presentazione di Filippi e D'Alie ]]> Inizia venerdì 14 settembre, a Bucarest (Romania) la FIBA 3x3 Europe Cup, il campionato europeo, a cui l’Italia partecipa con la Nazionale 3x3 femminile. L’Italia fa parte del girone D e incontra il Belgio (alle 17:25) e l’Ungheria (alle 19:25) nella giornata iniziale sul campo del Metropolitan Circus di Bucarest (nella foto, come sarà il campo da gioco al momento della presentazione).

La Nazionale femminile, che ha vinto la FIBA 3x3 World Cup lo scorso 12 giugno, il giorno prima della partenza per Bucarest ha dovuto sostituire per un problema fisico Giulia Rulli, una delle campionesse del mondo, con Arianna Zampieri. “Siamo molto dispiaciuti per l’assenza di Giulia –afferma l’azzurra Rae Lin D’Alie, MVP del mondiale di giugno- che rimane una di noi. In questi giorni abbiamo lavorato duramente anche per affiatarci ancora di più con Arianna. E’ vero, è stato meraviglioso vincere il Mondiale, ma tutto ciò appartiene al passato. Sappiamo che qui a Bucarest ci aspettano grandi sfide e nulla sarà facile. Crediamo in noi, ma affrontiamo l’Europeo con umiltà. Abbiamo nuovi obiettivi, nuovi desideri, nuove motivazioni per cui sappiamo di dover lottare con energia impegnandoci al massimo”

“Sappiamo che le nostre avversarie ci considerano la squadra da battere –commenta la capitana Marcella Filippi- come già nelle precedenti manifestazioni la nostra concentrazione è massima e lavoriamo per raggiungere il miglior obiettivo possibile. Il nostro approccio rimane quello da underdog, come si dice: per cui testa bassa e lavoro duro per arrivare in campo pronte”

Tutte le gare della FIBA 3x3 Europe Cup saranno trasmesse live in streaming su www.youtube.com/fiba 3x3


----------------------------------------------------------------------------

La Nazionale italiana 3x3 femminile
1. Giulia Ciavarella 1997 183
2. Raelin Marie D’Alie 1987 166
3. Marcella Filippi 1985 186
4. Arianna Zampieri 1988 183

Staff
Capo Delegazione Giovanni Adami
Allenatore Angela Adamoli
Medico Roberto Barbieri
Fisioterapista Salvatore De Fusco
Team Manager Maria Cristina Curcio


FIBA 3x3 Europe Cup
Metropolitan Circus, 15 Circului Alley - Bucarest

Squadre partecipanti
Girone A: Ucraina, Spagna, Svizzera
Girone B: Francia, Rep. Ceca, Bielorussia
Girone C: Paesi Bassi, Romania, Serbia
Girone D: Italia, Belgio, Ungheria

14 settembre
17:25* Italia-Belgio
19:25* Ungheria-Italia
*ora italiana

16 settembre
Quarti, Semifinali e Finali
Le partite saranno trasmesse live in streaming su www.youtube.com/fiba 3x3


]]>
Thu, 13 Sep 2018 09:37:00 UTC
<![CDATA[Altre notizie - Torna "Tennis & Friends", al Foro Italico di Roma il 13 ottobre con la partnership della FIP ]]> Un weekend interamente dedicato alla prevenzione, ai corretti stili di vita e alla diagnosi precoce di diverse patologie per tutti i cittadini romani, e non solo. Sabato 13 e domenica 14 ottobre, dalle 10,00 alle 18,00 al Foro Italico di Roma, torna Tennis & Friends uno dei più importanti eventi sociali nell’ambito della prevenzione che unisce Salute, Sport, Solidarietà e Spettacolo.

Giunta alla ottava edizione, la manifestazione è realizzata in collaborazione con la Fondazione Policlinico Universitario Agostino Gemelli IRCCS e CONI, con il sostegno della Presidenza del Consiglio dei Ministri, del Ministero della Salute, Regione Lazio, Roma Capitale, della Polizia di Stato, dell’Aeronautica Militare, Vigili del Fuoco e Carabinieri. Partecipano le maggiori federazioni sportive come la Federazione Italiana Tennis, la Federazione Italiana Sport Equestri, la Federazione Italiana Rugby e da quest’anno anche la Federazione Italiana Golf, Federazione Italiana Pallacanestro, Federazione Italiana Pallavolo, Federazione Italiana Badminton e Federazione Italiana Di Atletica Leggera.

L’evento, divenuto ormai un appuntamento tradizionale per il grande pubblico, rinnova e amplia l’area sanitaria: il Villaggio della Salute si estenderà per oltre 18.000 mq e si articolerà in 30 aree specialistiche, 80 postazioni sanitarie e 24 ecografiche, dove l’equipe medica, composta da 180 figure professionali tra medici e operatori sanitari della Fondazione Policlinico Universitario Agostino Gemelli IRCCS, eseguirà gratuitamente visite specialistiche con esami diagnostici approfonditi.

“Dopo otto anni, siamo davvero felici dei risultati conseguiti con oltre 45.000 check-up gratuiti realizzati. Nel 2018 è partito il primo tour nazionale che ha visto protagonista Napoli e la Campania. Stiamo contribuendo alla diffusione della cultura della prevenzione in Italia” sono le parole del Prof. Giorgio Meneschincheri, direttore medico delle relazioni esterne della Fondazione Policlinico A. Gemelli IRCCS, specialista in Medicina preventiva. “Tennis & Friends, infatti, è nato con l’obiettivo di vincere la resistenza comune della maggior parte della popolazione a sottoporsi ad esami e check-up, dovuta anche al timore di conoscere o scoprire patologie. Nel corso di questi anni, inoltre, abbiamo associato prevenzione e sport, leva fondamentale per la diffusione del corretto stile di vita; in questa edizione avremo anche un Villaggio dello sport, grazie al sostegno del C.O.N.I. e al supporto delle maggiori federazioni sportive italiane che ci permetteranno di estendere notevolmente l’area dedicata allo sport”.

Tennis & Friends, oltre all’Area Salute, predispone nel Villaggio diverse aree dedicate allo sport con intrattenimento ludico e ricreativo per i più piccoli.

Una sempre maggiore attenzione è rivolta ai giovani, con le attività sportive delle federazioni: verrà allestito un vero e proprio Villaggio dello Sport, nel quale le sempre più numerose Federazioni presenti, permetteranno loro di testarsi negli sport che rappresentano. Quest’anno alla Federazione Italiana Tennis, la Federazione Italiana Sport Equestri, la Federazione Italiana Rugby si sono affiancate anche la Federazione Italiana Golf, Federazione Italiana Pallacanestro, Federazione Italiana Pallavolo, Federazione Italiana Badminton e Federazione Italiana Di Atletica Leggera.

Gli studenti di alcune scuole saranno coinvolti venerdì 12 ottobre, con una data speciale a loro dedicata. In questa occasione, i ragazzi potranno svolgere attività didattiche in aree interamente dedicate alla lotta contro il bullismo e alla sana alimentazione.
Dietro ad una formula così semplice c’è un’organizzazione impegnativa, facilitata dall’aiuto dei tanti partner, dalla disponibilità dei professionisti del Gemelli e dalla presenza di personaggi del mondo della cultura, dello sport e dello spettacolo impegnati in un vero e proprio Torneo Tennis Celebirity in grado di intrattenere il pubblico in attesa di effettuare il proprio check-up gratuito. Questo cocktail di elementi e l’atmosfera creata dalla presenza sul campo degli ambassador, aiuta a coinvolgere e sensibilizzare molta parte del pubblico che altrimenti non si sottoporrebbe agli esami.

Il sito di riferimento è: www.tennisandfriends.it/

Accanto al presidente onorario di “Tennis & Friends” Nicola Pietrangeli, ambasciatore italiano del tennis nel mondo e Lea Pericoli, ambasciatrice della manifestazione sono tanti gli amici della manifestazione:
Nicola Zingaretti, Luigi De Magistris, Vincenzo De Luca, Giovanni Malagò, Francesco Rutelli, Paolo Bonolis, Rosario Fiorello, Maria De Filippi, Mara Venier, Paola Cortellesi, Fiorella Mannoia, Giorgio Panariello, Bruno Vespa, Renato Zero Max Gazzè, Lorella Cuccarini, Carlo Verdone, Renzo Arbore, Albano Carrisi, Loredana Lecciso, Luca Barbarossa, Maria Grazia Cucinotta, Milly Carlucci, Dolcenera, Nicola Piovani, Fausto Brizzi, Veronica Maya, Massimiliano Ossini, Stefano Meloccaro, Neri Marcorè, Paola Perego, Lillo e Greg, Max Giusti, Noemi, Sebastiano Somma, Luca Barbarossa, Roberto Ciufoli, Massimo Wertmuller, Edoardo Leo, Anna Pettinelli, Neri Parenti, Lucio Presta, Renato Balestra, Matteo Garrone, Giuseppe Giannini, Vincent Candela, Bernardo Corradi, Stefano Fiore, Clarence Seedorf, Giuliano Giannichedda, Max Biaggi, Potito Starace, Diego Nargiso, Filippo Volandri, Tony Esposito, Jimmy Ghione, Dario Marcolin, Ignazio Oliva, Antonio Giuliani, Paolo Calabresi, Margherita Buy, Filippo Bisciglia, Valeria Altobelli, Valeria Marini, Francesco Giorgino, Gianni Rivera, Nancy Brilli, Barbara Palombelli, Franco Di Mare, Gennaro Calabrese, Francesco Bentivoglio, Stefano Fresi e Ricky Memphis, Giuseppe Pancaro, Sinisa Mihajlovic e tanti altri.
]]>
Thu, 13 Sep 2018 08:24:00 UTC
<![CDATA[Nazionale A maschile - Scrimmage con Forlì. Buone indicazioni per il CT Sacchetti. Venerdì la Polonia (PalaDozza, 20.15) ]]> Buone indicazioni per il CT Meo Sacchetti dopo lo scrimmage contro la Pallacanestro Forlì.
Sul parquet del PalaDozza, gli Azzurri per la prima volta al completo, hanno svolto un buon test in vista della gara di venerdì contro la Polonia (20.15).

In bocca al lupo ai forlivesi di coach Giorgio Valli per il campionato di A2.
]]>
Tue, 11 Sep 2018 17:52:00 UTC